Alla fine di un giorno noioso

Massimo Carlotto torna a raccontarci con equilibrio narrativo e in un ottimo romanzo noir, senza cedimenti e punti deboli, la esemplare vicenda di Giorgio Pellegrini, il protagonista di ”Arrivederci amore, ciao” uscito giusto 10 anni fa, un extraparlamentare che era passato dalla lotta armata alla criminalita’, seduttore, abile ricattatore che le persone le sa solo usare, attratto dalla violenza ma … Continua a leggere