‘Italia yes Italia no’

  Certe mattine, specie in primavera, agli italiani trasferiti a Londra prende un groppo allo stomaco. Forse non dissimile da quello di tutti migranti di ogni cielo quando il pensiero ritorna verso la strada di casa. Pensi al barista con cappuccino e brioche, guardi le rondini, pensi alle prime fughe al mare… poi però sei a Londra e ti convinci … Continua a leggere