Il tribunale delle anime

Donato CarrisiIl cadavere apri’ gli occhi. Era disteso in un letto, supino. La stanza era bianca, illuminata dalla luce del giorno. Sul muro, proprio davanti a lui, c’era un crocifisso di legno. Osservo’ le proprie mani adagiate lungo i fianchi, sulle lenzuola candide. Era come se non gli appartenessero, come se fossero di qualcun altro. Ne sollevo’ una – la destra – e la tenne davanti agli occhi per guardarla meglio. Fu allora che sfioro’ le bende che gli coprivano il capo. Era ferito, ma si accorse di non provare dolore. Si volto’ verso la finestra. Il vetro gli restitui’ il debole riflesso del suo volto. In quel momento, arrivo’ la paura. La domanda gli fece male. Ma ancor piu’, la consapevolezza di non conoscere la risposta.

Chi sono io. Il Tribunale delle Anime e’ il nuovo libro di Donato Carrisi, sceneggiatore ed esperto di criminologia che con il suo romanzo d’esordio intitolato Il Suggeritore (2008) ha venduto 600mila copie in tutto il mondo, di cui 250mila solo in Italia, rimanendo in vetta alle classifiche per ben 30 settimane per poi vincere, l’estate successiva, il Premio Bancarella. Con il suo nuovo romanzo l’autore non abbandona gli schemi e ritmi del thriller e sviluppa la trama della storia e la definizione dei suoi personaggi giocando con la classica dicotomia tra ragione e istinto per ricomporre le trame dell’enigma.

Tutto inizia ai tavolini di un caffe’ vicino piazza Navona, sotto il cielo piovoso di Roma insolitamente cupa, dove Clemente e Marcus esaminano il dossier della sparizione di Lara, archiviato dalla polizia come un caso di allontanamento volontario. Non sono poliziotti, non sono investigatori, si muovono con cautela tra le pieghe non chiarite dalle indagini ufficiali, incaricati da personaggi che stanno in alto, molto in alto, ma non desiderano far sapere nulla di se’. La ricerca della verita’ sulla fine della giovane parte tra segreti e inganni e prosegue incagliandosi tra vendetta e perdono fino a svelare rivelazioni che portano alla luce un mondo sommerso e spietato. Marcus sa che questo sara’ un caso diverso per lui e molto piu’ difficile da risolvere a causa dei vuoti di memoria causati da un incidente che ha subito e che gli svuotano la mente. La polizia archivia sommariamente la scomparsa di Lara come un caso di allontanamento volontario, ma al cacciatore questo mistero apre le porte di un mondo sommerso, in cui e’ il confine fra il bene e il male e’ estremamente labile. Cio’ che e’ piu’ segreto e temibile si annida nell’ombra: non solo l’ombra delle tenebrose chiese romane, ma anche il buio dei cuori oppressi da colpe inconfessabili e l’oscurita’ del passato.

E’ qui che si muovono i numerosi personaggi che affollano il romanzo: Sandra, fotorilevatrice della scientifica, che racchiude nella sua storia un grande dolore mai risolto, Monica giovane medico che perse la sorella gemella in un delitto dalle circostanze mai chiarite, Jeremiah Smith, serial killer ridotto in fin di vita da una mano sconosciuta. E poi la sfortunata Angelina, la cui vicenda sposta la vicenda nel tempo e nello spazio fino a Citta’ del Messico, e un bambino il cui profilo emerge fievole da un passato carico di ossessioni… Ambientato in una Roma intrisa di mistero e spiritualita’, Il Tribunale delle Anime e’ anche la storia di un segreto invisibile eppure sotto gli occhi di tutti, la storia di un male antico ed eterno e di chi lotta per contrastarlo.

Il tribunale delle animeultima modifica: 2011-09-29T19:21:37+00:00da libriforever
Reposta per primo quest’articolo